Navigare con un browser per la privacy


Con la privacy su Internet continuamente sotto attacco e ormai quasi impossibile da mantenere, vediamo cosa si può fare per navigare i siti web, con almeno quasi il 100% della privacy e dell'anonimato online. Purtroppo il problema privacy è assolutamente grave soprattutto dopo le recenti ammissioni, da parte dei governi USA e di altri paesi e da parte di giganti del web come Facebook e Google, di aver monitorato le attività su internet in tutto il mondo, o per fini di "sicurezza nazionale" o per motivi commerciali.

Il browser è il programma chiave della navigazione su internet ed è quello che deve rimanere protetto e sicuro da intrusioni e spionaggio. I browser più comuni sono Google Chrome, Internet Explorer e Firefox di Mozilla, ottimi e sicuri, ma non proprio perfetti nel proteggere la privacy.

Esiste la modalità di navigazione in incognito per tutti i browser che però serve soltanto a non memorizzare i dati di navigazione sul computer e non a proteggere la privacy o rendersi anonimo e nascosto.

Facendo un passo più lungo vediamo ora quali browser sono già configurati per mantenere completa privacy quando si vuol navigare su internet in privato.

Si tratta di programmi per navigare su internet che non pretendono di diventare i browser predefiniti da usare sempre, ma che sono utili da tenere installati per uso occasionale, quando si vuole nascondere ogni traccia della propria presenza online.


Brave


Brave è un browser basato su Chromium e fondato da Brendan Eich, cofondatore di Mozilla e creatore di JavaScript, questo software promette una navigazione più veloce. Ciò è possibile tramite un adblock integrato che blocca le inserzioni e i sistemi che tracciano le tue ricerche e i tuoi movimenti online, garantendo oltre ad una maggiore rapidità di caricamento anche la tutela della tua privacy.

Non è questo però l’unico obiettivo di Brave, che cerca anche di premiare i creatori di contenuti e dichiara di voler pagare gli utenti che lo utilizzano.

Brave lo trovate a questo link:

Brave


Tor Browser


Nei documenti trapelati da Wikileaks, la NSA ha descritto Tor come il programma più efficace per l'anonimato online.

Il progetto TOR di cui ho già parlato, permette agli utenti collegati di visitare i siti web passando per numerosi nodi di scambio. Alla fine quando ci si collega a un sito web questo non potrà mai sapere da quale computer è partita la connessione. Il TOR Browser è basato su Firefox e, oltre a far passare la connessione sulla rete TOR, ha tutte le impostazioni di protezione al massimo livello di sicurezza. Tor protegge la privacy personale e la capacità di trasmettere informazioni disabilitando i cookie, i javascript, i plugin come Flash e Java e altre estensioni.

Il browser dirige il traffico Internet attraverso una rete internazionale di nodi gestiti da volontari e copre ogni messaggio trasmesso online in diversi strati di crittografia, ciascuno decifrabile da uno dei nodi di passaggio. Un nodo ricevente può visualizzare solo l'ultimo nodo intermedio, fino al nodo finale che decifra lo strato più interno di crittografia e invia il messaggio a destinazione. Tor Browser oltre a sbloccare i siti Web, è l'unico browser che consente di accedere ai siti del Deep Web con il suffisso .onion.

Può essere eseguito senza installazione (l'installazione è solo un'estrazione di file in una cartella che può essere spostata anche su una penna USB) ed è disponibile per Mac OS X, Windows, Linux e Android.

Tor Browser lo trovate a questo link:

Tor Browser


Epic Browser


Epic Browser è basato su Google Chrome e può essere considerato una versione della modalità incognito migliorata. Se non è l'anonimato online che si cerca, ma soltanto un modo di non farsi controllare dai siti che si visitano allora si può usare Epic che non memorizza i cookie, non salva file in cache, non salva la cronologia e non conserva eventuali altri dati personali. Epic elimina anche i dati della sessione una volta chiusa. Ricerche su Internet vengono instradate tramite proxy per impedire una cronologia delle ricerche in corso di registrazione utilizzando il tuo indirizzo IP. Un altro vantaggio di Epic è la possibilità di nascondere l'indirizzo IP e navigare con un indirizzo IP degli Stati Uniti rendendo possibile navigare tutti i siti bloccati in Italia. Epic ha anche una funzione che permette di controllare quale servizio online ci sta tracciando.

Epic Browser ha anche una VPN (un proxy) integrata come estensione esterna. Premendo il tasto in alto a destra che ha la forma di due spine da attaccare colorate di rosso, si può attivare la VPN gratuita con possibilità anche di scegliere il paese da cui connettersi. Oltre alla VPN integrata, Epic Privacy Browser è dotato anche di un Download manager che consente di scaricare audio e video dai vari siti senza dover manipolare l'URL.

Epic Browser lo trovate a questo link:

Epic Browser


Sphere Browser


Sphere Browser per navigare in assoluto anonimato, in tutta sicurezza e del tutto gratuito. Tutte le informazioni sulle sessioni di navigazione tenute localmente sono crittografate con una crittografia AES-256 che garantisce l'impossibilità di leggerle anche dopo la rimozione dei supporti, dove è installato il browser. E' un browser irraggiungibile per la maggior parte di sistemi di tracciamento e di spionaggio in rete. Impedisce le reali perdite di IP tramite WebRTC. Impedisce lìidentificazione della giolocalizzazione. Garantisce l'anomimato in rete attraverso la rete Tor.

L'unica pecca è che non è disponibile per dispositivi mobili, ma solo per Windows, Mac e Linux. Sphere Browser lo trovate a questo link:

Sphere Browser


UR Browser


UR Browser è uno dei browser più recenti e meno conosciuti. Oltre al fatto che include un supporto VPN integrato, ha anche alcune funzioni per proteggere la privacy online molto potenti ed efficaci. UR Browser, basato su Chrome, è davvero molto veloce a caricare i siti web, anche perchè blocca gli script presenti sui siti web. Rispetto a Chrome, il browser UR non rallenta le prestazioni del computer anche con più schede aperte, limitando bene l'utilizzo delle risorse. UR Browser ha anche uno scanner antivirus integrato che esegue la scansione di tutti i file scaricati, avvisa l'utente di un sito sospetto prima di caricare la pagina Web, utilizza la versione protetta https di tutti i siti quando disponibili e usa la crittografia RSA a 2048 bit che garantisce la sicurezza della navigazione e lo scambio di informazioni. UR Browser ha anche una scheda iniziale molto bella graficamente, con le notizie del giorno (anche italiano premendo la bandierina in alto a destra), che si può personalizzare con la scelta dello sfondo. Essendo basato su Chrome, è possibile cambiare lingua nelle impostazioni per usare l'italiano.

La VPN, che non deve essere disattivata in fase d'installazione di UR Browser, si attiva poi usando il tasto tondo in alto a destra sull'interfaccia principale. La prima volta bisogna fare una registrazione con indirizzo email per creare un account. Una volta ricevuta la mail di conferma e cliccato il link di attivazione, si potrà usare il tasto della VPN e scegliere di far passare la connessione internet in uno stato come il Canada, la Svizzera, la Germania o gli Stati Uniti.

L'unica pecca è che non è disponibile per dispositivi mobili, ma solo per Windows, Mac e Linux. Sphere Browser lo trovate a questo link:

UR Browser


Opera Browser


Opera Browser è il più conosciuto dei browser con VPN. Opera ha la sua VPN inclusa che si può attivare dalle impostazioni per far comparire il pulsante che la accende e la spegne con un click, senza registrazione e senza alcuna configurazione. La VPN di Opera non è veloce come quella di UR Browser (almeno al momento). La VPN di Opera si può utilizzare sia nella versione per PC e Mac, sia anche nel browser Opera Mobile per smartphone Android e iPhone (anche se in questo caso funziona solo quando si apre una scheda con modalità in incognito).

La modalità VPN di Opera ha però un limite perchè non supporta il traffico WebRTC che permette ai siti di capire se stiamo usando una VPN o un proxy. Quindi per avere la massima copertura di identità sarebbe quindi necessario installare un'estensione su Opera chiamata webRTC Leak Prevent.

Nelle opzioni dell'estensione, attivare tutte le crocette e selezionare Disable non-proxied UDP (force proxy) nel menu a discesa.

Opera è comunque un browser web completo di tutto, con strumenti e funzioni speciali, che può essere utilizzato anche come browser predefinito del PC o Mac.

Opera Browser


Aloha Browser


Aloha è un browser mobile. Aloha Browser permette di avere un servizio di criptazione del traffico internet ed una VPN gratuita da utilizzare da smartphone e talbet Android, da iPhone e da iPad, una soluzione gratuita e senza limitazioni. Questa applicazione permette di navigare in modo anonimo e crittografato, impedendo ai siti internet di identificare la provenienza del computer utilizzato. In questo modo è possibile aprire siti oscurati in Italia, siti bloccati in altri paesi e vedere anche video in streaming.

Purtroppo la società di Aloha non fa mistero di raccogliere dati anonimi sulle abitudini di navigazione delle persone dagli utenti dell'applicazione VPN, che saranno venduti a terze parti (è il modo in cui fa soldi).

In sostanza, questo rende Aloha VPN un'app che non garantisce il completo anonimato online, ma è ottima comunque per aprire tutto il web.

Una volta installata l'app, la VPN Aloha si attiva toccando il simbolo del fulmine in alto a sinistra nell'interfaccia principale. Navigando con la VPN, direttamente da Aloha, si terrà anonimo il traffico e non saranno memorizzati nemmeno i cookies dei siti internet.

Aloha Browser